Una cena benefit con menù tradizionale palestinese e musica dal vivo con artisti indipendenti: YUNA e NOMOI TRIO.

La serata si svolgerà all’interno del campo di volontariato “Non abbiamo un pianeta B” presso la Cascina Nosedo, proprietà confiscata alla mafia.

Il ricavato della cena e della serata verrà devoluto al progetto “un sasso per Laylac”, un’iniziativa di raccolta fondi per finanziare le spese del prossimo viaggio in Italia dei volontari del centro giovani Laylac e alcuni giovani del campo profughi di Deisheh, Betlemme.

Offerta libera da 6€

Info e iscrizione al campo di volontariato: https://bit.ly/2HwrzN4

Info e prenotazioni per la cena: 340 1414319

“Un sasso per laylac” è un progetto nato quest’inverno in collaborazione con diverse realtà autonome milanesi e non solo, e il centro giovani “Laylac” presente nel campo profughi di Deisheh, a Betlemme.
L’intento è quello di riuscire a far arrivare qua in Italia alcuni giovani del campo e dei volontari di Laylac, con i quali nel corso del viaggio del progetto “West Climbing Bank” (dell’Acciaieria ZAM) lo scorso dicembre, è stata realizzata una canzone dedicata alla resistenza palestinese e alla memoria di Hafiz; un fratello e compagno per molti di noi, la cui memoria è intrinseca e indissolubilmente legata alla causa palestinese.
Le finalità di questo viaggio sono sviluppare la possibilità di portare questi ragazzi qui in Italia per condividere la loro quotidianità nel campo di Deisheh, e supportare Laylac nella costruzione di legami internazionali con realtà e spazi autonomi/e, ideando un programma del viaggio di natura politica, che gli permetta di entrare in contatto con realtà di lotta e di auto-organizzazione, attraverso iniziative ed eventi che abbiano come scopo promuovere e raccontare le attività e il lavoro che Laylac svolge in ambito territoriale.

 

 

Share Button