20-21 ottobre. Workshop di Teatro dell’Oppresso

Un laboratorio di partecipazione attiva e creativa che risveglia l’intelligenza collettiva, un invito a usare il Teatro e il corpo per trasformare la realtà’ personale e sociale, per sviluppare un pensiero critico e una “lettura empatica” della realtà della migrazione in Italia.

A partire da testi non drammatici di giornali e libri andiamo a connettere i punti tra passato e futuro nella “crisi dei rifugiati in Europa”, tra rifugiati e nativi, tra blocchi del sistema attuale e possibilità’ di trasformazione, tra ricordi dell’emigrazione italiana e ricordi degli immigrati in Italia.Cerchiamo di creare un ponte tra i vissuti personali, la memoria collettiva e quello che potrebbe essere.

Contributo: €75 + €10 di tessera associativa

Orario:  Sabato: 9:30-17:00  Domenica: 10:00-13:30

Iscrizioni entro il 12 ottobre. Compila il modulo

Dove: casa per la Pace Milano, via Marco D’agrate 11

Formatore: Uri NoyMeir

Share Button