Due mesi fa cominciava questa esperienza che mai nella vita avrei pensato di poter vivere. La parola per descriverla è semplicemente: destino.

A ottobre io avevo pianificato di fare un viaggio con une delle mie migliore amiche, un mese dopo scoprivo che quel viaggio non sarebbe stato di quattro giorni come da piani, ma che si sarebbe convertito in una avventura di 9 mesi facendo volontariato europeo.

Ero un po’ in una fase di shock dovuta al fatto che non mi aspettavo per niente di fare questa esperienza quest’anno, quindi finché non sono arrivata a Milano, non mi sono resa conto che era reale. Ho cominciato questa esperienza con molta voglia, ho avuto una accoglienza perfetta da parte della associazione Casa per la Pace di Milano. E in realtà è proprio come essere a casa, mi sono trovata in una piccola famiglia e poco a poco mi sono convertita in un membro di questa piccolo e meraviglioso gruppo.

Credo di poter dire di sentirmi molto fortunata ad avere questa opportunità e soprattutto a conoscere nuove persone dalle quali posso imparare tanto. Qui a Casa Pace ci sono molti compiti a cui partecipo e molti altri da cui sono sicura che imparerò molto nel corso di quest’anno.

In questo momento non ci stiamo divertendo a causa del Coronavirus, ma credo di parlare a nome di tutti noi quando dico che non fermerà le nostre buone cause e tutto ciò che avevamo pianificato per questo mese. Sono sicura che presto sarà tutto finito e ci incontreremo tutti di nuovo nella nostra sede e daremo il meglio di noi stessi.

Ho ancora molto da imparare da questa esperienza e ho ancora molto da mostrare, non vedo l’ora di ricominciare!

Patricia Cortina

Share Button