FACILITAZIONE

Casapace ha scelto di adottare la facilitazione fin dalla sua fondazione nell’anno 2000.

L’associazione Pace e dintorni, tra le fondatrici, è stata tra le prime a sperimentare pionieristicamente il metodo training diffuso tra gli anni ‘80-90, che ha concorso a introdurre la facilitazione in Italia.

 

  • la sperimenta al suo interno: 
    • nella gestione delle sue riunioni 
    • nell’adozione del modello sociocratico che propone soluzioni organizzative e un metodo decisionale integrato. 
    • nella creazione di un ambiente di lavoro che riconosca il valore delle relazioni e l’importanza dei conflitti come occasioni per vivere e trasformare le differenze 
  • l’ha scelta come metodo con cui, in ogni ambito del proprio intervento, cerca di capovolgere la violenza del mondo.
  • dal 2000 offre consulenze, supporto e formazione su questi temi ad altre persone, gruppi e reti sia locali che nazionali.

Cos'è la facilitazione?

Per riuscire ad accompagnare la vita di un gruppo e il suo intervento nel mondo serve lo sguardo di un facilitatore o di una facilitatrice.

La facilitazione è l’arte preziosa di osservare ciò che sembra invisibile. Comporta la cura di tutti i processi che intessono il quotidiano del vivere insieme e quindi riguarda le modalità con cui un gruppo: 

  • vive le relazioni
  • comunica al suo interno
  • prende le decisioni
  • organizza la struttura e il lavoro
  • affronta i conflitti

Siamo immersi in un sistema ossessionato dalla dimensione del FARE. Molto spesso il COME passa inosservato. Sembra più facile occuparsi di contenuti e di aspetti organizzativi, ma è lo sguardo al processo che consente di scegliere in modo consapevole il proprio agire, armonizzando la coerenza tra il contenuto e il metodo.
Invece, è proprio l’attenta cura del “processo invisibile” ciò che determina la reale stabilità del gruppo, l’appartenenza di ciascuno al percorso, il clima condiviso, la costruzione dell’orizzonte comune, che consente di generare cambiamento prendendosi attenta cura delle relazioni nel gruppo.

Novità

La Global Assembly: 100 persone a COP26

La Global Assembly sta portando la voce dei cittadini a COP26. Quando le assemblee dei cittadini innescano il dibattito pubblico, tutto quello che è possibile politicamente cambia. È successo proprio

Read More »

Alcuni manuali e materiali interessanti

L’evoluzione verso una concreta gestione nonviolenta dei conflitti: Il potere di ognuno di noi (Pat Patfoort).

Dispensa Strumenti per la progettazione dei percorsi di facilitazione.

La gestione positiva dei conflitti interpersonali.

Io non vinco, tu non perdi. UNICEF Italia.