“Il mondo ha bisogno di persone che lottino per la pace con la stessa intensità con cui altri si battono per la guerra”

M.K. Gandhi

Servizio Civile Nazionale

Cerchiamo giovani in gamba che vogliano cambiare il mondo!

Hai tra 18 e 28 anni? Manda la tua candidatura

“Riteniamo importante che a Milano esista un luogo aperto a tutti che possa essere un punto di riferimento stabile e visibile sui temi della nonviolenza, dell’antimilitarismo e dell’interculturalità. Tale luogo è per noi la Casa per la Pace.” [dalla “Carta della Casa per la Pace”] Dal 2001 Casa per la Pace lavora sulla nonviolenza, il disarmo,i diritti umani, l’intercultura, la gestione positiva dei conflitti e la giustizia sociale. Questo non sarebbe possibile senza l’impegno dei volontari che tutti i giorni portano avanti progetti concreti perché questo sogno di un mondo diverso sia sempre più reale e vicino.
  • Centro Documentazione aperto al pubblico con oltre 1500 titoli
  • Percorsi formativi con metodo partecipativo per adulti e per bambini (in ambito scolastico), su argomenti quali la gestione positiva dei conflitti, l’intercultura, la gestione del gruppo, il bullismo, educazione alla legalità, i diritti dei migranti in Italia…
  • Corsi e interventi di Teatro dell’Oppresso
  • Scuola di italiano per donne straniere
  • Partecipazione a campagne su disarmo e nonviolenza come quella per l’ Obiezione alle Spese Militari
  • Laboratori e attività di decrescita, riciclo e autoproduzione
  • Attività di conoscenza e di controinformazione sul conflitto tra Israele e Palestina
  • Giustizia e coesione sociale
  • Diritti umani
  • Gestione condivisa del conflitto e del potere
  • Stili di vita sostenibili
  • Intercultura
  • Legalità
  • Cittadinanza attiva e partecipazione
  • Difesa nonviolenta e disarmo
  • Aprendimento cooperativo
  • Disobbedienza civile
Clicca su ogni immagine per ingrandire e leggere gli articoli
C'è un nuovo modo di sostenere Casa per la Pace

Quando il Servizio Civile era obiezione di coscienza

La testimonianza di Pierlugi, presidente di Casa per la Pace Milano

“Nel 1972 il Parlamento italiano varava una legge che rendeva possibile in Italia il Servizio Civile in alternativo a quello militare in base al principio che il Paese potesse essere difeso anche senza l’uso delle armi per chi era Obiettore di Coscienza.

Questa legge era il risultato di una dura lotta costata anni di prigione militare agli Obbiettori del Partito Radicale e dei Testimoni di Geova.

Per scoraggiare i giovani a scegliere il Servizio Civile questo durava 20 mesi invece che 12 come accadeva a chi faceva il militare.

leggi tutto…

Teatro giornale e migrazioni

20-21 ottobre. Workshop di Teatro dell’Oppresso

Un laboratorio di partecipazione attiva e creativa che risveglia l’intelligenza collettiva, un invito a usare il Teatro e il corpo per trasformare la realtà’ personale e sociale, per sviluppare un pensiero critico e una “lettura empatica” della realtà della migrazione in Italia.

leggi tutto…

Corso per insegnanti di italiano L2

Da scuola a comunità.  La costruzione del gruppo in apprendimento.

Sei già insegnante di italiano L2 o vuoi diventare volontario della scuola di Casa per la Pace Milano?

Relazione, gioco, bellezza e creatività al servizio della lingua.

Proposta: 18 e 21 settembre 25 e 28 settembre orario 9:00-13:00

10€ tessera + 20€ di contributo.

Iscrizioni

leggi tutto…

Il Corvetto che non ti aspetti

Una festa per scoprire il quartiere e chi lo abita sabato 22 settembre dalle 15:30 alle 24:00:

Cortili, vie e piazze ospiteranno teatro, cinema all’aperto, cibo condiviso, musica dal vivo e tanto altro.

Scopri il programma

leggi tutto…

LE NOSTRE ATTIVITÀ
< 2018 >
Giugno
  • 09
    09.Giugno.Sabato
    Presentazione del Viaggio di conoscenza in Palestina ed Israele

    20:00 -23:50
    09/06/18
    Villa Restelli
    Via F. Restelli, 20 – Olgiate Olona (VA)

    Sabato 9 giugno ore 20:00, a Villa Restelli (Olgiate Olona)

    In occasione del Con-Fine Terra, serata solidaria con la Palestina.

    20h Aperitivo Palestinese per presentare il viaggio Ticket to Palestine di Casa per la Pace Milano

    21:30h  Concerto di Junior Sprea & The Seniors

     

    Info e prenotazioni:

    Prenotazioni entro il 7 giugno:

    Aperitivo + concerto: 15€ (gratis sotto i 12 anni)

    Solo concerto: 5€

    Prenotazioni: 347 5610177 – villarestelli@gmail.com (prenotazioni entro il 7 giugno)

     

    Villa Restelli

    Via F. Restelli, 20 – Olgiate Olona (VA)

    info: villarestelli@gmail.com

  • 13
    13.Giugno.Mercoledì
    Proposte formative per docenti

    09:00 -13:30
    13/06/18-18/06/18

    Lavorare sulla nonviolenza a scuola ha bisogno di metodi e strumenti partecipativi. Questo corso fornisce risorse per aiutare chi vuole portare la nonviolenza in classe.

    Questo corso viene riproposto due volte:

    • A giugno: mercoledì 13 e lunedì 18 dalle 9 alle 13:30  Iscriviti
    • A settembre: mercoledì 5 e venerdì 7 settembre dalle 14 alle 18:30   Iscriviti

    Più info

  • 20
    20.Giugno.Mercoledì
    Proposte formative per docenti

    09:00 -13:30
    20/06/18-21/06/18

    Utilizar la conversación en castellano para proponer contenidos éticos y participativos es un objetivo doble de este curso. Actividades, juegos y dinámicas que activen la reflexión en la clase a través de la lengua extranjera.

    A giugno: mercoledì 20 e lunedì 25 dalle 9 alle 13:30    Iscriviti

    Più info

     

  • 27
    27.Giugno.Mercoledì
    Petrolio e diritti umani

    19:30 -21:30
    27/06/18
    [:it]Sede Casa per la Pace[:]
    Via Marco d'Agrate 11, 20139 Milano

    Mercoledì 27 giugno ore 19:30

    L’Unione delle Vittime di Texaco e Amnesty International – Italia ci illustreranno il conflitto fra lo sfruttamento del petrolio e gli indigeni ecuadoriani. Un argomento invisibile.

    Tra il 1964 e il 1992 la Chevron-Texaco si rende responsabile della contaminazione di 480.000 ettari di foresta amazzonia ecuadoriana. Nonostante diverse sentenze di condanna, le oltre 30.000 vittime dell’inquinamento petrolifero rimangono ancora in attesa di giustizia.

    Il 9 gennaio 2018 si svolge a Milano la prima udienza del processo che vede la comunità nigeriana Ikebiri contrapporsi all’ENI, in seguito all’inquinamento dei propri territori dovuto a una grave fuorisciuta di petrolio.

    Due casi a confronto per riflettere sulle violazioni dei diritti e la ricerca di giustizia delle comunità locali del Sud del mondo interessate dalle attività strattive di imprese multinazionali.

    Ne parliamo con Nayick Rivero (UDAPT-Italia) e Riccardo Facchini (Amnesty International – Italia).

Seguici sui Social Media