“The world needs people who would fight for peace with the same intensity as others fight for war”

M.K. Gandhi

“We believe it is important to have a place in Milan open to everyone, which would be a permanent and visible point of reference in the fields of non-violence, anti-militarism, and interculturality. Such place for us is Casa per la Pace”.[ from “Carta della Casa per la Pace”]

Since 2001 Casa per la Pace has been working on non-violence, disarmament, human rights, intercultural, positive management of conflicts and social justice. This would not be possible without the commitment of volunteers who, day by day, carry out concrete projects so that the dream of a different world could be realized.

  • The library with more than 1500 volumes open to the public
  • Educational workshops using the method of active involvement for adults and children (at schools) on the topics of positive management of conflicts, interculturality, group management, bullying, education for active citizenship, migrants’ rights in Italy, etc.
  • Courses and activities on the Theater of the Oppressed
  • Italian language courses for foreign women
  • Participation in the campaigns of disarmament and non-violence, like the one promoting the Objection to Military Expenses
  • Workshops and activities related to degrowth, recycling, and autoproduction
  • Activities raising awareness of the conflict between Israel and Palestine
  • Justice and social cohesion
  • Human rights
  • Shared management of conflict and power
  • Sustainable lifestyle
  • Interculturality
  • Legality
  • Active citizenship
  • Non-violent defense and disarmament
  • Cooperative learning
  • Civil disobedience

SUPPORT us with your 5X1000 pre-tax donation

CF: 97265890158

(Italiano) Teatro dell’Oppresso contro l’omofobia

Sorry, this is only available in italian For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

In Ca’Pacis, il gruppo di Teatro dell’Oppresso di Casa per la Pace, sta creando un forum teatrale sulla discriminazione che educatori, educatrici e insegnanti omosessuali subiscono. Vogliamo approfondire il contesto e le oppressioni che vivono quotidianamente queste persone, quale cultura venga diffusa sul genere e sull’orientamento sessuale in diversi contesti educativi e in che modo potrebbero trasformarsi queste realtà.

Se sei una associazione, una scuola, un comitato informale…  interessato a queste tematiche e ti piacerebbe ospitare il nostro spettacolo di teatro forum tra giugno e luglio, contattaci su tdo@casaperlapacemilano.it

(Italiano) Dimenticherai di essere a Milano

Sorry, this is only available in italian For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Campo di lavoro e di formazione

Dal 14 al 16 luglio. Presso la cascina Sant’Ambrogio

  • Tre giorni di campo di lavoro di formazione per giovani e adulti.
  • Le mattine si lavora nella cascina (orto e giardinaggio, murales, cucina, lavori manuali in cascina).
  • Nel pomeriggio momenti di formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti interculturali
  • La sera: festa con musica, aperta al quartiere, con pazienti di una comunità psichiatrica di Milano (CRM).
  • I partecipanti,  dormiranno e mangeranno presso la cascina (cucina e pulizie saranno gestite in modo autogestito dagli stessi volontari).

read more…

(Italiano) Vorresti una bomboniera nonviolenta?

Sorry, this is only available in italian For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

“Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra il mezzo e il fine vi è appunto la stessa inviolabile relazione che vi è tra il seme e l’albero.” (Gandhi)

La nonviolenza è un seme di pace, che va coltivato con amore, pazienza e lentezza, ma che alla fine  fa crescere la stessa pace che l’ha generata.

read more…

(Italiano) Percorso formativo per docenti: Teatro dell’Oppresso, strumento didattico per la gestione dei conflitti

Sorry, this is only available in italian For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

19 e 21 giugno dalle 9:00 alle 13:30 oppure 6 e 8 settembre dalle 14:30 alle 19:00
8 ore per introdurre il TdO, mettendo al centro il contesto “scuola” che porteranno i partecipanti.
Usare il linguaggio teatrale e le competenze simboliche,per avviare processi di analisi e trasformazione dei conflitti quotidiani. Contributo 20€+ tessera associativa.

Modulo di iscrizione

Programma

read more…

OUR ACTIVITIES

What did we do recently?

Crowdfunding campaign of our Exhibition about prejudices

Crowdfunding

Find Us in Social Media