Formazione

Essendo la nonviolenza un percorso di continua ricerca, una tensione permanente verso l’utopia, la formazione , in quanto costruzione di nuovi significati, è considerata essenziale nella vita di Casa per la Pace; che sia scambio di competenze, elaborazione comune, ricerca di nuovi apprendimenti, sperimentazione di metodi e strumenti……non esiste un ambito di azione che non concorra alla creazione di un nuovo sapere, di una nuova visione.

Ogni anno organizziamo diversi percorsi formativi rivolti agli adulti, con modalità serale o di fine settimana.

Il metodo che proponiamo è attivo, socio-emotivo, esperienziale. Si avvale prevalentemente del lavoro di gruppo. Le tecniche comprendono giochi, simulazioni, discussioni…

Argomenti principali:

  • Gestione positiva dei conflitti
  • Facilitazione dei processi decisionali dei gruppi
  • Corsi di sopravivenza per genitori
  • Comunicazione nonviolenta
  • Come percepiamo gli altri: stereotipi,pregiudizi e discriminazione

Alcuni manuali e materiali interessanti:

  • L’evoluzione verso una concreta gestione nonviolenta dei conflitti: Il potere di ognuno di noi (Pat Patfoort). INFO
  • Dispensa Strumenti per la progettazione dei percorsi di facilitazione. INFO
  • La gestione positiva dei conflitti interpersonali. INFO

Corso sulla gestione nonviolenta del conflitti

CORSO SULLA GESTIONE NONVIOLENTA DEI CONFLITTI

I conflitti ci fanno paura,eppure possono essere una risorsa. Per promuovere una cultura di approccio nonviolento ai conflitti, è fondamentale capire e sviluppare competenze efficaci per sostare nei conflitti senza che essi ci travolgano.
Metodologia: interattiva, esperienziale e cooperativa.
Date 2016: Sabato 5 MARZO (14,00 -19,00), domenica 6 MARZO (9,30 – 17,00)
Formatrice: Mercedes Mas
Contributo: €50 + 5€ di tessera associativa

Facilitazione di gruppi

CORSO sulla FACILITAZIONE di GRUPPI

Riteniamo che passione e responsabilità siano fondamentali per promuovere il cambiamento sociale, ma che occorra anche sostenerle con specifici strumenti e competenze di facilitazione dei gruppi.

Metodologia: cooperativo-attiva.

Contenuto:  Lavoro di gruppo e processi di gruppo. La progettazione dei percorsi e l’elaborazione degli strumenti di facilitazione. La conduzione dei gruppi.

Si tratta di un gruppo di lavoro sulla FACILITAZIONE di gruppi, che si incontra tutto l’anno da ottobre fino a maggio. Non è possibile iscriversi a metà anno, ma si può lasciare il proprio recapito per il gruppo dell’anno prossimo.

La metodologia è cooperativa e lavora sui casi concreti che i partecipanti portano. I partecipanti sono addetti ai lavori che fanno i facilitatori (o provano a farlo) in diversi ambiti: comunità, associazioni, scuole, tempo libero,…

Formatrice: Anna Fazi

Corso per docenti: Gestione dei conflitti interculturali

Corso per docenti

La gestione dei conflitti interculturali
La competenza interculturale è sempre più una risorsa necessaria nei nostri contesti sociali e scolastici. Capire come percepiamo gli altri, come nascono i pregiudizi, come gestire il rapporto fra minoranze e maggioranze, il fenomeno dell’idea del nemico… sono alcune delle proposte di questo percorso formativo.
Metodologia:  interattiva, cooperativa ed esperienziale.
Date 2017:
Lunedì 19 GIUGNO, ore 9,00 – 13,00 e
Mercoledì 21 GIUGNO, ore 9,00 – 13,00
Contributo: 10 € + 5€ di tessera associativa

Sopravvivenza per genitori

CORSO DI SOPRAVVIVENZA PER GENITORI

Si tratta di un ciclo di tre incontri  indipendenti.

La metodologia degli incontri è interattiva e maieutica.

DATE 2016:

Orario: 20,30 – 22,30

  • Mercoledi 27gennaio, I CONFLITTI CON I FIGLI. Con Mercedes Mas
  • Mercoledi 9 marzo, I CONFLITTI CON I DOCENTI: Con Almudena Gonzàlez
  • Mercoledì 6 aprile, I FIGLI IPERTECNOLOGICI: Con Francesca Cilento
Il contributo per ogni serata è di 5 €.

Teatro dell'oppresso

Laboratorio di Teatro dell’oppresso

tutti i Giovedì  ore 19 – 21.30

Iniziano gli incontri di teatro dell’oppresso autogestito dal gruppo In’Ca’Pacis TdO Il gruppo è aperto, vuoi partecipare anche tu? Non è necessario avere esperienza teatrale pregressa, basta tanta voglia di mettersi in gioco. Vi aspettiamo numerosi.

Puoi scriverci a tdo@casaperlapacemilano.it.

E’ richiesta tessera associativa (5€)

Presso la Casa per la Pace Milano. Via Marco d’Agrate, 11.

Campo di lavoro + formazione nonviolenta

Campo di lavoro + formazione nonviolenta

Anche a Milano c’è la possibilità di fare un campo di lavoro. Casa per la Pace organizza 3 giorni intensi di lavoro (pulizia, giardinaggio, ed altro) e formazione nonviolenta (identità, conflitti interculturali, pregiudizi, potere, etc).

Weekend di 7, 8 e 9 di Luglio.

Autoproduzione

LABORATORI DI AUTOPRODUZIONE

Sono laboratori dove si impara a produrre con le proprie mani cose che spesso acquistiamo. Lo scopo è quello di comprendere il processo che c’è dietro ai prodotti, imparare ad essere autonomi, promuovere la decrescita.

Conducono i laboratori Anita Silva e Barbara Bagliani.

Il contributo per i laboratori è di 5 €, tranne quello sulla cosmesi naturale, che ha un costo maggiore di materiale: 10 €.  

Date 2017: 

  • Sabato 22 gennaio,GIOIELLI con materiale di riciclo
  • Sabato 8 aprile, CARTA RICICLATA
  • Sabato 20 maggio, GIOCHI con materiale di riciclo

Orario: 15,00- 19,00

 

Dimenticherai di essere a Milano

Campo di lavoro e di formazione Dal 14 al 16 luglio. Presso la cascina Sant’Ambrogio Tre giorni di campo di lavoro di formazione per giovani e adulti. Le mattine si lavora nella cascina (orto e giardinaggio, murales, cucina, lavori manuali in cascina). Nel pomeriggio momenti di formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti interculturali La sera: festa con musica, aperta al quartiere, con pazienti di una comunità psichiatrica di Milano (CRM). I partecipanti,  dormiranno e mangeranno presso la cascina (cucina e pulizie saranno gestite in modo autogestito dagli stessi volontari). Programma giornaliero: Ore 8,30: colazione Ore 9,00: lavoro nella cascina (sgombero, pulizia, imbiancatura, muratura…) Ore 13,00: pranzo (preparato da alcuni dei volontari a turno) + siesta Ore 16,30-20,00: formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti interculturali (con strumenti dinamici e giochi di ruolo) Ore 20,00: cena (preparata da alcuni volontari a turno) Ore 21,00 (venerdì e sabato sera): musica, giochi, massaggi, festa… Ore 23,00 (venerdì e sabato sera): dormire in cascina. Modalità di partecipazione: Possono partecipare persone tra i 16 e gli 80 anni, fino a 20 partecipanti. Contributo di 30 euro per i 3 giorni (tessera associativa di Casa per la Pace Milano inclusa). E’ possibile partecipare a una singola giornata con un contributo di 10 euro al giorno + 5 euro di tessera associativa. Le iscrizioni sono aperte fino al 7 luglio, compila il modulo di iscrizione  Cascina Sant’Ambrogio Via Gavriana 38. Passante S5 Forlanini... leggi tutto

Percorso formativo per docenti: Teatro dell’Oppresso, strumento didattico per la gestione dei conflitti

19 e 21 giugno dalle 9:00 alle 13:30 oppure 6 e 8 settembre dalle 14:30 alle 19:00 8 ore per introdurre il TdO, mettendo al centro il contesto “scuola” che porteranno i partecipanti. Usare il linguaggio teatrale e le competenze simboliche,per avviare processi di analisi e trasformazione dei conflitti quotidiani. Contributo 20€+ tessera associativa. Modulo di iscrizione Programma Un percorso strutturato su due incontri di 4 ore ciascuno, che si propone di introdurre il TdO mettendo al centro il contesto “scuola” che porteranno i partecipanti Obiettivi del percorso Esplorare le potenzialità comunicative e relazionali del linguaggio teatrale. Offrire diversi strumenti per la lettura dei conflitti e delle situazioni di oppressione Introdurre le possibilità di interazione e partecipazione attiva del gruppo nella ricerca di alternative alle situazioni di conflitto e oppressione Riflettere collettivamente su come portare i contenuti della formazione ai propri contesti di lavoro. Metodo Verranno proposti diversi giochi ed esercizi mirati a privilegiare il linguaggio del corpo e la teatralità. Non è richiesta esperienza teatrale pregressa né una particolare forma fisica, poiché l’ascolto del proprio corpo e dei propri limiti sarà alla base del lavoro. La richiesta inevitabile ai partecipanti è avere voglia di mettersi in gioco, la richiesta al gruppo è di sospendere il giudizio, la responsabilità di chi conduce è ascoltare i bisogni dei partecipanti e creare un clima di fiducia dove ciascuno si senta libero di scegliere fino a che punto essere coinvolto.  Formatrice Almudena González... leggi tutto

Corso giochi cooperativi

Sabato 29 aprile. Dalle 10:00 alle 17:00 Corso rivolto a docenti e operatori in campo educativo. Presso Cohousing La corte dei Girasoli, via Fiume 4C. Vimercate Contributo 45€ + 5€ di tessera associativa Per iscriversi compilare il modulo. Iscrizioni aperte fino a mercoledì 27 I GIOCHI COOPERATIVI hanno una caratteristica principale, non ci sono né vincitori né vinti, ma ci si diverte tutti insieme per sconfiggere le proprie ansie, l’insicurezza, la timidezza anziché un presunto avversario. I giochi cooperativi sono uno strumento valido ed adatto ad infondere un clima socio-affettivo basato sul rispetto reciproco in gruppi di tutte le età. Intorno ai giochi cooperativi possiamo, noi educatori, analizzare e scoprire come funziona il meccanismo della cooperazione. La METODOLOGIA del corso è fondamentalmente pratica: si gioca, e si riflette sull’apprendimento che promuovono. Si presuppone che i partecipanti conoscano questo strumento, per poter approfondire le potenzialità. La stessa metodologia è cooperativa, e per questo ci permetterà di scambiare e di cercare insieme soluzioni a situazioni faticose e variegate, in ambito educativo. CONTENUTI: I giochi previsti  si riferiscono alle competenze utili per gestire conflitti (conoscenza, comunicazione, fiducia, cooperazione, autostima, pensiero creativo…) possono essere adattati a contesti diversi, dalle primarie alle superiori, arrivando anche alla gestione di gruppi di adulti, sempre in ambito formativo. DOCENTE: Mercedes Mas Solè (Coordinatrice di Casa per la Pace... leggi tutto