Formazione

Essendo la nonviolenza un percorso di continua ricerca, una tensione permanente verso l’utopia, la formazione , in quanto costruzione di nuovi significati, è considerata essenziale nella vita di Casa per la Pace; che sia scambio di competenze, elaborazione comune, ricerca di nuovi apprendimenti, sperimentazione di metodi e strumenti……non esiste un ambito di azione che non concorra alla creazione di un nuovo sapere, di una nuova visione.

Ogni anno organizziamo diversi percorsi formativi rivolti agli adulti, con modalità serale o di fine settimana.

Il metodo che proponiamo è attivo, socio-emotivo, esperienziale. Si avvale prevalentemente del lavoro di gruppo. Le tecniche comprendono giochi, simulazioni, discussioni…

Argomenti principali:

  • Gestione positiva dei conflitti
  • Facilitazione dei processi decisionali dei gruppi
  • Corsi di sopravivenza per genitori
  • Comunicazione nonviolenta
  • Come percepiamo gli altri: stereotipi,pregiudizi e discriminazione

Alcuni manuali e materiali interessanti:

  • L’evoluzione verso una concreta gestione nonviolenta dei conflitti: Il potere di ognuno di noi (Pat Patfoort). INFO
  • Dispensa Strumenti per la progettazione dei percorsi di facilitazione. INFO
  • La gestione positiva dei conflitti interpersonali. INFO
  • Io non vinco, tu non perdi. UNICEF Italia. INFO

Corso sulla gestione nonviolenta del conflitti

CORSO sulla GESTIONE NONVIOLENTA dei CONFLITTI

I conflitti ci fanno paura, eppure possono essere una risorsa. Per promuovere una cultura di approccio nonviolento ai conflitti, è fondamentale capire e sviluppare competenze efficaci per sostare nei conflitti senza che essi ci travolgano.

Metodologia: Interattiva, esperienziale e cooperativa

Date 2018: Sabato 27 GENNAIO (15:00 -19:00) e domenica 28 GENNAIO (9:30 – 17:30)

Contributo: €75 + €5 di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Formatrice: Mercedes Mas

Facilitazione di gruppi

CORSO sulla FACILITAZIONE di GRUPPI

Il corso si ripropone di offrire strumenti per accompagnare i gruppi a prendere decisioni condivise, curando la comunicazione e gli aspetti emotivi del processo.  In un mondo così individualistico e disperso vivere gruppi in modo consapevole diventa occasione per un cambiamento sia personale che sociale, attraverso la sperimentazione di una gestione alternativa del potere.

Contenuto:

  • Il metodo del consenso e le varie fasi del processo decisionale
  • La gestione nonviolenta del potere
  • Strumenti per il confronto e l’analisi nei gruppi
  • Una diversa gestione dei ruoli: la leadership diffusa
  • La facilitazione per il cambiamento sociale

Metodologia: Il corso utilizza il metodo training, che, attraverso simulazioni ed altri strumenti interattivi, integrati da input teorici, consentono al gruppo di rielaborare collettivamente i saperi.

Date 2018: Sabato 7 d’APRILE (10:00 – 18:30) e domenica 8 d’APRILE (10:00 – 16:30)

Contributo: €100 + €5 di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Formatrice: Anna Fazi

Mediazione sulla gestione dei conflitti

CORSO di MEDIAZIONE nei CONFLITTI interpersonali

Laboratorio/formazione. La Mediazione è uno strumento di gestione del conflitto interpersonale tendenzialmente finalizzato alla ricerca di un accordo condiviso.

Obiettivi:

  • Acquisire una conoscenza di base sul metodo di mediazione. Esplorare le proprie risorse utili all’applicazione del modello
  • Attivare una riflessione sulla applicabilità del metodo nel proprio contesto lavorativo (comunità, associazione, impresa…)

Metodologia: interattivo basato sul coinvolgimento dei partecipanti attraverso attivazioni personali e di gruppo e condivisione di esperienze. Proiezioni e documenti.

Date 2018:  Sabato 24 e domenica 25 FEBBRAIO 2018  (9:30 – 13:00 / 15:00 – 18:00)

Contributo: €70 + €5 di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Formatori: Isidoro Di Giovanni, mediatore civile commerciale e familiare; e Maria Elisabetta Marinoni, formatore in area Comunicazione e Counselor Maieutico

Corso per docenti

CORSO per DOCENTI

Educare alla nonviolenza. Strumenti didattici

Lavorare sulla nonviolenza a scuola ha bisogno di metodi e strumenti partecipativi. Questo corso fornisce risorse per aiutare chi vuole portare la nonviolenza in classe.

Questo corso viene riproposto due volte:

  • A giugno: mercoledì 13 e lunedì 18 dalle 9 alle 13:30
  • A settembre: mercoledì 5 e venerdì 7 settembre dalle 14 alle 18:30

Instrumentos didácticos para profes de español: noviolencia, conflictos e intercultura

Utilizar la conversación en castellano para proponer contenidos éticos y participativos es un objetivo doble de este curso. Actividades, juegos y dinámicas que activen la reflexión en la clase a través de la lengua extranjera.

  • A giugno: mercoledì 20 e giovedì 21 dalle 9 alle 13:30    

 

Contributo: €25 (+ €5 di tessera associativa)

Formatrice: Mercedes Mas

Per più info scrivici

Sopravvivenza per genitori

CORSO di SOPRAVVIVENZA per GENITORI

I conflitti ci spaventano perché ci mettono in difficoltà e ci fanno soffrire. Essi però sono un’occasione di crescita che, a saperla cogliere, fa crescere chi vi è coinvolto. Il rapporto fra genitori e figli e fra genitori e docenti è sovente visitata da conflitti di diverso tipo: relazionali, di potere, tecnologici, di ruolo…  Imparare a “so-stare” nel conflitto (e non volere subito la soluzione) è fondamentale per trovare il momento e le risorse per trasformare i conflitti in risorsa. Questo percorso vuole aiutarci a guardare i conflitti che ci accompagnano e a scoprire alcune piste per orientarci nell’agire quotidiano.

Programma:

  • Il conflitto: un problema o una risorsa.
  • Come stiamo nei conflitti
  • Strategie e competenze utili per affrontare i conflitti relazionali
  • Competenze utili per trasformare i conflitti: comunicazione, cooperazione, fiducia, autostima, problem solving, decentramento cognitivo.

Metodologia: Interattiva, cooperativa e che partirà dall’esperienza dei partecipanti

Date 2018: Sabato 14 e 21 aprile, e 5 maggio. Ore 15:00 – 18:00

Dove: Biblioteca Trezzano Centrale (MI). Via Manzoni 12. Trezzano sul Naviglio

Contributo: €50

Formatrice: Mercedes Mas Solè

 

Teatro dell'Oppresso

Laboratorio base sulle tecniche del Teatro dell’Oppresso e del Teatro-Forum

Questo laboratorio è pensato per chi vuole immergersi in un percorso di scoperta delle principali tecniche del Teatro dell’Oppresso, sia per lavoro, interesse o semplice curiosità; e in particolare del Teatro Forum. Attraverso giochi, esercizi e tecniche teatrali tratti dal repertorio del Teatro dell’Oppresso si darà spazio alla conoscenza reciproca dei partecipanti con il fine di creare un gruppo di lavoro stabile. Si lavorerà sul Teatro Immagine, la comunicazione non verbale, l’osservazione e l’interpretazione, si costruiranno le scene di uno spettacolo di Teatro-Forum finale da presentare al pubblico alla fine del corso. Si lavorerà sull’improvvisazione, sulla costruzione dei personaggi e sulla loro componente culturale, indagando quali sovrastrutture o forze sociali incarnano i personaggi e l’analisi dei conflitti e delle dinamiche di potere. Alternando l’azione e la riflessione si potranno approfondire i concetti teorici che stanno alla base delle tecniche del Teatro dell’Oppresso.

Obiettivi

  •  Creazione di un clima di fiducia e di ascolto nel gruppo
  •  Tecniche dell’improvvisazione e del Teatro Immagine
  •  Elaborazione di una storia che parta dalle nostre storie personali
  •  Tecniche del Teatro-Forum
  •  Possibilità di presentare una pièce di Teatro-Forum alla fine del laboratorio

Date e orari: 10 serate da martedì 6 marzo h 19.00 – 21.00 (un totale di 20 ore)

Il laboratorio prevede la messa in scena di uno spettacolo-performance finale come parte esperienziale del percorso formativo.

Il laboratorio verrà attivato con un minimo di 8 partecipanti.

Contributo: €115, da pagare all’inizio del laboratorio. Il costo del corso comprende la quota associativa al Teatro della Zucca e a Casa per la Pace Milano. Qualora il partecipante fosse già in possesso di una delle due tessere, si sconterà il suo costo dal contributo totale da pagare al laboratorio.

Formatrice: Elisabetta Bonizzi (Teatro della Zucca)

Più info e iscrizioni a: teatrodellazucca(@)gmail.com

tel. +39 338 4540360 (Elisabetta)

 

Laboratorio Arcobaleno del Desiderio di “Theatre for Living”

Due giorni per introdurre le tecniche Arcobaleno del Desiderio e Poliziotti nella Testa con l’approccio sistemico di “Theatre for Living” di David Diamond a Casa per la Pace Milano.

David Diamond è l’ideatore di Theatre for Living, che nasce dalla fusione del Teatro dell’Oppresso di Augusto Boal con la teoria sistemica, e si distanzia dal linguaggio binario meccanicistico e dal modello oppresso-oppressore e propone una visione olistica e relazionale di trasformazione dei conflitti. Secondo questa visione, il cambiamento esiste nella trasformazione delle dinamiche relazionali tra individui che creano e alimentano sistemi e strutture oppressive.

Attraverso giochi ed esercizi, avremo l’occasione di esplorare le nostre voci interiorizzate che spesso complicano le nostre relazioni con gli altri e che ci bloccano dal prendere decisioni e portare a termine i nostri obiettivi. Questa ricerca sarà realizzata attraverso tecniche trasformative che adottano il linguaggio del corpo come veicolo per fare luce sui nostri conflitti interiori e per comprendere come molteplici desideri e paure convivano dentro di noi.

Lo scopo è dare spazio all’esplorazione creativa sulle nostre forme di comunicazione intra e interpersonali, elemento fondamentale per la gestione nonviolenta dei conflitti e per la trasformazione sociale.

Date: Sabato 13 e domenica 14 gennaio dalle 10:00 alle 18:00h
Formatrice: Valentina Caprotti

Contributo: €50 + €5 di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

——————

CORSO base di TEATRO dell’OPPRESSO

Due giorni di corso introduttivo di Teatro dell’Oppresso. Presto troverai il programma e il modulo d’iscrizione.

Metodologia: Attiva-partecipativa, tecniche proprie del Teatro dell’Opresso

Date 2017: Sabato 18 di NOVEMBRE (10:00 – 18:00) e domenica  19 di NOVEMBRE (10:00 – 18:00)

Contributo: €100 + €5 di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Formatrice: Almudena González

Puoi scriverci a tdo(@)casaperlapacemilano.it

 

Laboratorio Cambiare il Gioco del Denaro

Laboratorio Cambiare il GIOCO del DENARO

Un laboratorio in cui fare esperienza con il Gioco del Denaro, nato nell’ecovillaggio scozzese di Findhorn. Si tratta di un gioco di gruppo in cui usiamo i soldi (veri) per esplorare la nostra relazione con le azioni del campo economico (dare, prendere, ricevere, chiedere) e con i costrutti culturali associati al denaro stesso.

Attraverso attività e pratiche che utilizzano le intelligenze del corpo, del gruppo e della natura, proviamo ad aprire finestre su altre scelte, altre possibilità, altri modi di mettere in circolo risorse.

Metodologia: partecipativa-esperienziale

Date 2018: Sabato 10 MARZO dalle 9:30 alle 19:00 ore e domenica 11 MARZO dalle 9:00 alle 13 ore.

Contributo:  €70 (+ €5 di tessera associativa). Se sei in difficoltà comunicacelo.

Facilitatori/e: Deborah Rim Moiso e Michele Battistella

 

Campo Nonviolento per Famiglie

Campo Nonviolento per Famiglie

Il campo nonviolento per famiglie sarà un’esperienza di 4 giorni in tenda, all’interno della cascina Sant’Ambrogio, a Milano (zona Forlanini). Fra le attività previste: dormire in tenda, cucinare con le cucine solari, lavorare nell’orto, laboratori di manualità e riciclo, animazione feste serali, giochi cooperativi, sistemazione spazi, suonare, cantare, murales, riflettere insieme, momenti di formazione e di verifica, tra tanto altro…

Dove: Cascinet (Cascina Sant’Ambrogio), Via Cavriana 38, Zona Forlanini, Milano.

Date 2018: 5, 6, 7 e 8 luglio

Contributo: Adulti 45 € + 15 di tessera  //  Giovani 25 € + 15 tessera  //  Minorenni 25 €, dal 2° figli@ gratis

 

Autoproduzione

Laboratorio di AUTOPRODUZIONE

Sono laboratori dove si impara a produrre con le proprie mani cose che spesso acquistiamo. Lo scopo è quello di comprendere il processo che c’è dietro ai prodotti, imparare ad essere autonomi, promuovere la decrescita.

Metodologia: Partecipativa: imparare facendo.

Date 2018: date e orari ancora da definire 

Contributo: per i laboratori è di 5 €, tranne quello sulla cosmesi naturale, che ha un costo maggiore di materiale: 10 €. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Conduttrice: Barbara Bagliani

Giochi Cooperativi

Corso GIOCHI COOPERATIVI

I GIOCHI COOPERATIVI hanno una caratteristica principale, non ci sono né vincitori né vinti, ma ci si diverte tutti insieme per sconfiggere le proprie ansie, l’insicurezza, la timidezza anziché un presunto avversario. I giochi cooperativi sono uno strumento valido ed adatto ad infondere un clima socio-affettivo basato sul rispetto reciproco in gruppi di tutte le età. Intorno ai giochi cooperativi possiamo, noi educatori, analizzare e scoprire come funziona il meccanismo della cooperazione.

I giochi previsti  si riferiscono alle competenze utili per gestire conflitti (conoscenza, comunicazione, fiducia, cooperazione, autostima, pensiero creativo…) possono essere adattati a contesti diversi, dalle primarie alle superiori, arrivando anche alla gestione di gruppi di adulti, sempre in ambito formativo.

Metodologia: Attiva-partecipativa e cooperativismo. Gioco

Date 2018: Domenica 20 di MAGGIO (9:30 – 18:00)

Contributo: 50€ + 5€ di tessera associativa. Se sei in difficoltà comunicacelo.

Formatrice: Mercedes Mas